Viaggi

What I do

Translate:

Germania e Austria: un viaggio di circa 2500 Km su due ruote alla scoperta delle cultura tedesca.

Premessa

Quest´anno, a differenza degli anni passati, abbiamo optato per mete meno distanti, ma non per questo prive di fascino e bellezze paesaggistiche: per questo abbiamo deciso di visitare Germania e Austria su due ruote.

Inizio questo report con indicazioni di carattere generale:

Preparativi e attrezzatura

Le due mucche sono reduci del tagliano dei 40000 Km, quindi tutto e´ gia´pronto
Oltre agli indumenti personali (scelti con parsimonia) mi sono munito di:

• Completo antipioggia “Diluvio” della Tucano Urbano (2 pezzi)
• Pantalone+ Giubbotto da moto (estivo e invernale)
• Nastro adesivo
• Nastro da pacchi
• Cinghie elastiche
• Fil di ferro
• Fascette di plastica
• WD40
• qualche attrezzo per piccoli interventi
• Spray impermeabilizzante
• Tanichetta da 2 I in plastica pieghevole per benzina
• Navigatore satellitare Garmin Zumo 660
• Attrezzatura fotografica

Vitto e Alloggio

Per i pernotti ci siamo indirizzati verso i campeggi(strutture ben organizzate con camere) o quando queste non erano disponibili ci siamo rivolti a B&B (soprattutto nelle citta´).
In alcuni casi abbiamo avuto qualche difficolta´ a trovare una sistemazione e abbiamo quindi preferito procedere con una prenotazione da casa prima della partenza.

1 Ottobre 2019 14:47

Germania e Austria

  • Distance Instructions
Label
  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m

13 Agosto 2011

KM Percorsi: 460: Vercelli – Freiburg
Benzina: 69 €
Pranzo: 10€
Pernotto: 35€
Cena: 40€

5 Ottobre 2019 15:19

Vercelli - Freiburg

  • Distance Instructions
Label
  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m

Il nostro viaggio verso le terre di Germania e Austria su due ruote ha inizio alle 9:45 dopo aver adeguatamente caricato le moto ed esserci fermati al supermarket per acquistare il necessario per il pranzo.
La giornata e´splendida, sole ma non eccessivamente caldo.
Ci dirigiamo in statale verso Aosta dove poi prendiamo la deviazione per il Gran Sanbernardo; giungiamo in cime al passo verso le 12:30 e ci fermiamo per il pranzo e l´acquisto dell´adesivo di rito.

Dopo la discesa dal passo inizia la monotonia dell´autostrada svizzera che ci accompagna, con numerosi rallentamenti dovuti al traffico e a lavori, fino a Freiburg.

Prendiamo possesso della camera presso il Privatzimmer Moslepark, preventivamente prenotata visto l´elevato afflusso turistico della zona. Dopo una doccia ristoratrice, andiamo a cena presso il ristorante adiacente.

Dopo cena Tiziana crolla dal sonno.

14 Agosto 2011

KM Percorsi: 0 – Freiburg
Benzina: 0 €
Pranzo + varie: 30€
Pernotto: 35€
Cena: 29€

Tiziana, che ha dormito secca fino ad allora, si desta verso le 7:15 svegliando di conseguenza anche il sottoscritto; da una rapida occhiata fuori dalla finestra la giornata sembra piacevole.

Non avendo fretta, in quanto la giornata e´dedicata alla visita della citta´, decidiamo di rimanere ancora un po´nel letto, ma un nuovo colpo di sonno ci coglie e ci risvegliamo alle 8:45.

Dopo una rapida colazione, siamo pronti per visitare la cittadina; purtroppo la zona dove pernottiamo e´un po´isolata e non servita dai mezzi pubblici, quindi siamo costretti ad una lunga camminata per raggiungere il centro.
La cittadina e´molto carina, ben curata con alcuni edifici in stile ma purtroppo presa d´assalto da una notevole quantita´di turisti.
Per disgrazia di Tiziana (e per mia fortuna) essendo Domenica, tutti i negozi sono chiusi e quindi ci dedichiamo alla visita dei monumenti caratteristici e alcune foto ricordo.

Dopo un pranzo rapido, Tiziana e´determinata a trovare il centro commerciale che aveva adocchiato il giorno precedente entrando in citta´ (il desiderio di shopping ha sempre il sopravvento) ma non ricordandosi la posizione siamo costretti a camminare parecchio prima di giungere a destinazione ed avere l´amara sorpresa di trovarlo chiuso. Rassegnata, proseguiamo la visita della cittadina e poi verso sera torniamo alla nostra camera (dove Tiziana ne approfitta per fare un altro sonnellino) giusto in tempo per evitare la prima pioggia del nostro viaggio.

Visto il maltempo evitiamo di spostare le moto e torniamo a cena presso il ristorante della sera precedente. Dopo la cena Tiziana ripete quanto fatto la sera precedente, cioe´crolla dal sonno.

15 Agosto 2011

KM Percorsi: 350: Freiburg – Badenweiler
Benzina: 49 €
Pranzo: 9€
Pernotto: 110€
Spesa: 27€

6 Ottobre 2019 8:26

Freiburg - Badenweiler

  • Distance Instructions
Label
  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m

Ci svegliamo verso le 7:15 e guardando fuori dalla finestra il meteo risulta incerto; giusto il tempo di fare colazione e preparare le borse che inizia diluviare. Fortunatamente il meteo di da una piccola tregua giusto per caricare le borse sulle moto.

Attrezzati con completo antipioggia lasciamo Freiburg verso le 9:15 sotto la pioggia, pioggia che ci accompegnera´per tutta la giornata (salvo piccole pause).
Riusciamo finalmente a percorrere il tragitto che era stato messo in programma per il ponte del 17 Marzo (ma che era stato annullato a causa neve); tragitto di 300 Km immersi tra le colline e gli alberi della Foresta Nera (Schwarzwald) che pero´ ancora a causa del maltempo no siamo riusciti a goderci come avremmo voluto (un percorso che motociclisticamente parlando e´veramente degno di nota).

Pausa pranzo verso le 14:40 in un locale sperduto nella Foresta Nera.

Verso le 18 giungiamo a Badenweiler e raggiungiamo l´ Hotel Rebekka & Haus am Bruhl  dove preventivamente abbiamo prenotato un appartamento per 3 giorni. La struttura e´ magnifica, immersa nel verde, curata nei dettagli, le moto custodite in garage chiuso.

Andiamo a piedi al vicino supermarket per fare un po´di provviste e finalmente si cena.

16 Agosto 2011

KM Percorsi: 0:  Badenweiler
Benzina: 0 €
Terme: 17€
Pernotto: 110€
Spesa: 9€

6 Ottobre 2019 8:47

Badenweiler

  • Distance Instructions
Label
  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m

Alle 8 e una bella giornata accoglie il nostro risveglio e dopo un´abbondante colazione in hotel siamo pronti per affrontare una durissima giornata di ozio e relax. In mattinata facciamo una passeggiata nel centro di Badenweiler (perche´ovviamente Tiziana non ha ancora appagato la sua sete di shopping) per poi rientrare in appartamento per il pranzo. Nel pomeriggio ci dedichiamo al Wellness presso Cassiopeia Therme.

17 Agosto 2011

KM Percorsi: 244:  Badenweiler
Benzina: 26 €
Spesa: 6€
Pernotto: 110€

6 Ottobre 2019 8:56

Badenweiler - Schwarzwald

  • Distance Instructions
Label
  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m

Sveglia verso le 7:15 e anche oggi una magnifica ci accoglie.
Colazione abbondante in hotel e pronti per un bel giro tra le strade della Foresta Nera; solo un piccolo intoppo rallenta la nostra partenza (uno svizzero ha parcheggiato la sua auto davanti al garage dove erano ricoverate le nostro moto; abbiamo faticato non poco per riuscire a tirare fuori le moto senza danneggiarle e recare danni all´auto).

Giornata molto calda e strade incantevoli; unico tratto noioso si rivela essere quello di avvicinamento a Rottweil dove ci fermiamo per una rapida visita del paesino e per rifocillarci. Dopo pranzo ripartiamo in direzione Niedereschach per visita di rito alla sede della Touratech dove Tiziana miracolosamente riesce a non acquistare nulla (Il completo della Rukka nonostante il 20% di sconto rimane troppo costoso).

Riprendiamo la strada in direzione Badenweiler .

18 Agosto 2011

KM Percorsi: 144:  Badenweiler – Lenzkirch
Benzina: 59 €
Spesa: 46€
Pernotto: 42€
Terme: 27€

7 Ottobre 2019 14:56

Badenweiler - Lenzkirch

  • Distance Instructions
Label
  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m

Sveglia verso le 7:15 accompagnati da un tempo incerto; dopo un´abbondante colazione in hotel e aver saldato il conto, chiudiamo le borse e carichiamo le due moto (dopo aver fatto nuovamente i funamboli per far uscire le  moto dal garage).

Alle 9:15 siamo in viaggio e nonostante il meteo non prometta nulla di buono, le temperature sono elevate.
Facciamo una breve sosta ad un supermarket per procurarci il cibo per il pranzo e proseguiamo in direzione nord; fino a Freiburg la strafa e´abbastanza noiosa, mentre dopo iniziano una serie di belle strade immerse nella foresta che ci accompagnano verso Lenzkirch dove giungiamo verso le 14 e prendiamo possesso della stanza, prenotata in precedenza, presso  la Gästehaus Pension Reger . Qui attendiamo il nostro amico Massimo (anche lui in giro in moto e che ci ha raggiunto per trascorrere una serata insieme).

Verso le 17:30 saliamo nuovamente in moto  e ci dirigiamo a Titisee per concederci qualche ora di relax presso le Badeparadise.

Rientro in nottata e meritata cena in compagnia.

19 Agosto 2011

KM Percorsi: 238: Lenzkirch – Dornbirn
Benzina: 26 €
Cena: 33€
Pernotto: 90€

7 Ottobre 2019 14:57

Lenzkirch - Dornbirn

  • Distance Instructions
Label
  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m

Solita sveglia verso le 8, colazione con tranquillita´accompagnati da una giornata stupenda.

Carichiamo le moto e verso le 10 siamo in partenza; facciamo subito la sosta al market per acquistare il cibo per il pranzo e ci rimettiamo subito in marcia. La strada si snoda inizialmente tra la campagna tedesca fino a Donaueschingen per poi migliorare decisamente a livello paesaggistico addentrandoci nella valle del Reno dove le strade sono circondate da immense foreste verdi.

Verso le 13 ci fermiamo in un parcheggio lungo la strada e dopo aver consumato un pasto frugale i rimettiamo in sella fino a Pfullendorf; qui, su consiglio di Massimo, decidiamo di modificare l´itinerario in quanto la strada lungo il lago di Costanza
e´troppo trafficata e considerando pure le temperature elevate della giornata, risulterebbe un suicidio; deviamo quindi per Ravensburg e poi verso Lindau, Avvicinandoci pero´alla cittadina inizia il delirio a causa delle temperature e del traffico,
Ci fermiamo appena dopo il ponte di Lindau Insel perche´Tiziana rischia di svenire per il caldo. Fatichiamo parecchio a trovare un chisco dove acquistare da bere, ma alla fine troviamo un circolo per anziani dove riusciamo finalmente a dissetarci.

Da qui nuovamente in sella per percorrere i 21 Km che ci separano da Dornbirn; 21 km di pura follia ..traffico congestionato e sole a picco: ai 34 gradi si aggiunge il calore proveniente dal motore  sotto la nostra sella. La temperatura cosi´elevata crea i l primo inconveniente; la lampadina di Tiziana su brucia. Per percorrere i primi 10 Km impieghiamo circa 90 min.

Stremati alle 18 giungiamo a Dornbirn dove dobbiamo ancora cercare una sistemazione per la notte: il primo tentativo non va a buon fine (tutto esaurito) e anche la mia lampadina decide di lasciarci. Abbiamo fortuna al secondo tentativo presso la Gasthaus Rose. Dopo una doccia ristoratrice usciamo per la cena; dobbiamo camminare un po´prima di trovare un locale che ci ispiri, il Tandem Bistro dove mangiamo molto bene e con un ottimo rapporto qualita´/prezzo.

Verso le 22 torniamo in camera dove Tiziana sviene dal sonno.

20 Agosto 2011

KM Percorsi: 244: Dornbirn – Biberwier
Benzina: 59 €
Spesa: 27€
Pernotto: 55€
Multa 93,50€

7 Ottobre 2019 14:58

Dornbirn - Biberwier

  • Distance Instructions
Label
  • Distance 0.00 m
  • Time 0 s
  • Speed 0.0 km/h
  • Min altitude 0 m
  • Peak 0 m
  • Climb 0 m
  • Descent 0 m

Dopo una bella dormita alle 8 siamo svegli, accompagnati gia´da un caldo infernale.
Dopo un´abbondante colazione in hotel e aver caricato le moto, verso le 10 siamo in sella e ci addentriamo subito in una bellissima strada che si distende alle pendici dei monti austriaci.

Il navigatore ci indica una deviazione dalla strada principale che pero´presenta un cartello con divieto d´accesso con alcune indicazioni in tedesco (che ovviamente non capiamo) e decidiamo quindi di attendere il passaggio di un locale per chiedere spiegazioni. Poco dopo sopraggiunge, a bordo di un trattorino, un contadino che ovviamente non parla inglese e ci dice solamente “ja”. Decidiamo quindi di procedere e percorrere la stradina che si inerpica e scavalla in montarozzo che separa le due vallate adiacenti. La strada prosegue poi seguendo le vallate ai piedi dei monti austriaci.

Ci fermiamo per fare benzina e per acquistare il cibo per il pranzo che consumiamo in un parcheggio immerso nel verde incontrato lungo la strada.

Dopo pranzo imbocchiamo la strada che conduce al passo (mi son dimenticato il nome) ma giunti quasi in cima veniamo fermati da un agente della polizia tedesca che ci contesta di aver superato un´auto lungo la strada dove era in vigore il divieto di sorpasso…morale 94€ di multa (grazie allo spettacolo inscenato da Tiziana, altrimenti la multa sarebbe stata molto piu´ salata).

Proseguiamo fino giungere a Füssen dove tentiamo di visitare i due castelli: Castello di Neuschwanstein e il Castello di Hohenschwangau ma sono presi d´assalto da orde di turisti: quindi decidiamo di tralasciare la visita e ci accontentiamo di qualche foto dalla distanza.

Ci rimettiamo in strada e ci dirigiamo verso il confine austriaco; le strade sono bellissime e si snodano tra valle e monti verdeggianti; saliamo verso un nuovo passo e veniamo nuovamente fermati dalla polizia austriaca per un controllo pneumatici (questa volta tutto ok). Continuiamo verso Garmisch fino a giungere a Biberwier dove troviamo sistemazione per la notte presso il camping Biberhof . Facciamo giusto in tempo a raggiungere il market situato nel paesino successivo (stava chiudendo secondo i rigorosi orari austriaci) per fare un po´di spesa per la cena, cena che consumiamo nell´appartamento dopo una doccia tonificante.
La TV austriaca ci accompagna nel dopocena.

NB: Purtroppo avendo cambiato l´itinerario originariamente pianificato, le tracce GPX e la cartografia dei singoli giorni dal 21 al 25 Agosto  non sono disponibili (mi sono dimenticato di scaricare le tracce una volta tornato a casa…mea culpa).

21 Agosto 2011

KM Percorsi: 60: Biberwier – Garmisch – Biberwier
Pranzo: 14€
Pernotto: 55€
Terme: 15€

Anche oggi accoglie il nostro risveglio una magnifica giornata.

Decidiamo di modificare l´ itinerario preventivamente studiato per concederci piu´tempo per il relax e meno Km sotto il caldo; comunichiamo quindi al gestore del camping che avremmo pernottato una seconda notte.
Dopo colazione ci mettiamo a tavolino a ridisegnare itinerario e decidiamo per una visita a Garmisch accompagnata nel pomeriggio da una sosta alle piscine “Familienbad” di Ehrwald.
Cerchiamo inoltre di trovare una sistemazione a prezzi umani per i due giorni successivi a Davos, ma l´impresa sembra essere proibitiva; tutte le sistemazioni hanno prezzi folli.

Saliamo in moto in tenuta “molto” turistica (in barba a tutte le protezioni e abbigliamento vario, ma fa veramente troppo caldo) e ci dirigiamo a Garmisch; effettuiamo una prima visita della cittadina (ed essendo Domenica per mia fortuna e sfortuna di Tiziana tutti i  negozi son chiusi)  per poi concederci una meritata pausa pranzo seguita da una seconda visita alla zona non ancora esplorata. La cittadina e´molto carina, ben curata ma molto turistica; terminata la visita dedichiamo la restante parte della giornata al relax in piscina/terme.

Dopo cena ci rimettiamo al lavoro per cercare una sistemazione per Davos e dopo alcuni tentativi troviamo un hotel che propone l´ultima stanza ad un prezzo scontato e la prenotiamo al volo.

22 Agosto 2011

KM Percorsi: xx: Biberwier – Klosters
Pranzo: 30,5CHF
Cena: 26,5 CHF
Pernotto: 85€

Ancora una volta accoglie il nostro risveglio una magnifica giornata.
Carichiamo le moto e lasciamo il campeggio in direzione Davos percorrendo l´unica strada disponibile che si rivela essere di una noiosita´incredibile; paesaggi squallidi, divieti di sorpasso e lavori in corso rendono i primi 120 Km una noia mortale.

Piccola pausa rifornimento  e finalmente imbocchiamo la salita verso il “Fluelapass”; giunti in cima foto di rito e discesa verso Davos; giungiamo al Klosters e troviamo l´Hotel “The Rustico” prenotato la sera precedente, ma essendo ancora presto ci dirigiamo verso il market del paese per prendere i viveri per il pranzo da consumarsi in una bella piazzola con vista  adocchiata in precedenza.

Purtroppo riceviamo conferma di quanto sospettato il giorno precedente: in Svizzera i prezzi son diventati veramente esorbitanti.

Verso le 14:30 prendiamo possesso della camera e dopo una doccia e riposino veloce, decidiamo di fare una passeggiata nel centro del paese; prendiamo 2 gelati (3 palline di gelato 7€) e passando davanti a due ristoranti diamo uno sguardo ai prezzi esposti (prezzo medio per una pizza e´25€ e un petto di pollo alla griglia 44 CHF)  e decidiamo che non avendo voglia di regalare 100€ agli svizzeri per la cena, ci saremmo dovuti arrangiare in qualche modo. Optiamo quindi per una seconda spesa al market e torniamo in hotel (abbiamo speso tra pranzo e cena acquistati al market quasi 50€ per mangiare quasi nulla).

Ceniamo in camera guardando in diretta TV i RedBull X Fighter che si stanno svolgendo in Polonia (Finale Torres vs Adams).

23 Agosto 2011

KM Percorsi: 270: Klosters – Livigno – Stelvio – Klosters
Benzina 34€
Pranzo: 15€
Traforo Livigno: 20€
Pernotto: 85€

Quarta giornata consecutiva di meteo impeccabile (anche se purtroppo molto caldo).
Dopo un´abbondante colazione in hotel, torniamo in camera ed iniziamo a litigare con il Garmin per riuscire a mettere a punto il giro della giornata (ennesima variazione all´itinerario iniziale).

Verso le 10 siamo in sella con direzione Livigno (percorriamo per la seconda volta il Fluelapass) dove arriviamo verso le 11:30 dopo aver percorso il traforo che collega la Svizzera con il paese.
Vista la stagione turistica, il paese e´invaso da una quantita´di gente impressionante; percorriamo la strada principale e compriamo le due lampadine per sostituire quelle che si erano bruciate in precedenza; purtroppo oggi non e´domenica e per mia disgrazia i negozi sono aperti e Tiziana ovviamente ne approfitta.

Terminato il giro e aver mangiato qualcosa (e soprattutto dopo giorni di astinenza anche a bere un caffe´), sostituiamo le due lampadine e ripartiamo in direzione dello Stelvio percorrendo il passo Foscagno dove giungiamo verso le 15:20; una piccola sosta per acquistare adesivi e fare le foto di rito e si riparte per fare ritorno a Klosters, passando pero´per la Val Venosta e il passo Resia (la strada che dallo Stelvio conduce a Resia e poi attraverso un tratto in Austria riporta in Svizzera, e´veramente molto bello).

Percorriamo per la terza volta il Fluelapass e per le 18:30 siamo in Hotel.

24 Agosto 2011

KM Percorsi: 82: Klosters – Splugen
Terme 34€
Cena: 50€
Pernotto: 70€

La fortuna continua ad assisterci, ed anche oggi una magnifica ci attende.
Dopo un´abbondante colazione in hotel, prepariamo le borse che pero´ lasciamo in hotel in quanto decidiamo di visitare la cittadina di Davos. Il gestore dell´hotel ci fornisce due tessere che ci consentono di utilizzare le ferrovie e cabinovie gratuitamente, tessere che sfruttiamo per recarci a Davos in treno.
Dopo circa 25 minuti di treno giungiamo a destinazione; dedichiamo la prima ora a passeggiare nel centro del paese che
pero´ci delude parecchio (abbastanza squallido). Decidiamo quindi di recarci al centro termale dove ci concediamo qualche ora di relax sotto un sole cocente (e i risultati si vedranno alla sera).

Riprendiamo il treno che ci riporta a Klosters, carichiamo le moto e per le 17:10 siamo in partenza in direzione Splugen; i km da percorrere sono solo un´ottantina, ma di strade molto belle e panoramiche.

Giungiamo al campeggio Splugen di Splugen verso le 18:45 e prendiamo possesso della stanza prenotata in precedenza (la peggior sistemazione della vacanza in proporzione al prezzo pagato).
Una doccia veloce e andiamo in centro per mangiare qualcosa; finalmente riesco a trovare i Rösti che pero´mi fanno pagare a peso d´oro (2 porzioni di Rösti, 2 cola e 1 birra = 50€).

Tornati in camera Tiziana crolla dal sonno.

25 Agosto 2011

KM Percorsi: 300: Splugen – Casa
Benzina 20€

Oggi abbiamo solo da percorrere ultima tappa del viaggio (in autostrada) che ci riporta a casa.
Il nostro viaggio tra Germania e Austria su due ruote termina qui, insieme alle nostre vacanze.

Ed ecco qualche foto del tour

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

{

Viaggi e Fotografia.

{
Treedom

Iscriviti per rimanere informato sulle
Ultime Novita

Modern Travels Diaries

Let’s Connect

Copyright Greppi Emanuele 2021  |  Privacy Policy |

Pin It on Pinterest

Share This