Navigation Menu

Workflow: Software e loro configurazione

Workflow: Software e loro configurazione – Software necessari per la post-produzione in Astrofotgrafia e loro configurazione

In questa sezione andremo a vedere quali sono i software necessari per post-produrre le vostre fotografie, e come configurarli per avere un flusso di lavoro ottimale.

Per i tipi di file che avete bisogno per la realizzazione di della foto finale vi rimando alla sezione “Tipi di file per Astrofotgrafia

Workflow: Software e loro configurazione

Software richiesto

  • Adobe Bridge
  • Deep Sky Stacker (DSS)
  • Adobe Photoshop

Adobe Bridge

E´un software per la visualizzazione e organizzazione dei file in formato RAW. Io mi trovo bene con Bridge ed e´gia´  integrato nel “piano fotografia” di Adobe, ma ovviamente potete usare qualsiasi altro software che sia in grado di gestire i file RAW.

  1. Per prima cosa creiamo le cartelle in cui verranno inseriti i file.
    Creiamo una prima cartella “Astrofotgrafia” e dentro questa creiamo altro quattro cartelle: 

    Bias frames
    Dark frames
    Flat frames
    Light frames

    Folder

    In queste cartelle andremo a copiare i corrispettivi file realizzati durante la fase sessione fotografica.

    Creiamo poi altre due cartelle (possibilmente su altro Hard disk) 

    DSS Intermedio
    DSS Swap

    Dir

    Queste due cartelle verranno utilizzate con Deep Sky Stacker (vedere: Workflow: Stacking e Photoshop).

    Infine creiamo una terza cartella dove andremo a salvare il file finale dopo la post-produzione in Photoshop .
  2. Configurazione di Adobe Bridge.
    Apriamo il programma e nella parte superiore sinistra andiamo a cercare la cartella “Light frames” creata in precedenza

    Bridge01

    Selezioniamo la cartella, e con il tasto destro del mouse –> Aggiungi a preferiti; ora avete la cartella facilmente raggiungibile nella sezione preferiti

    Bridge02
  3. Preparazione dei file per DSS.
    Ora possiamo controllare tutti gli scatti realizzati ed eventualmente scartare quelli venuti male o che contengono scie di aerei e altri fattori di disturbo.
    Consiglio inoltre in questa fase di non fare nessuna modifica alle foto ma solo di incorporare il profilo colore della vostra fotocamera e la correzione obbiettivo.
    Per fare cio´ selezioniamo la prima foto e con doppio click Bridge aprira´ Adobe Camera Raw di Photoshop.
    Nel pannello di destra prima selezioniamo il profilo colore (consiglio di usare un profilo neutro; la post-produzione la farete in Photoshop successivamente) 
    Brimp01

    e poi la correzione obbiettivo

    Br imp 02

    Chiudete Camera Raw ed in Bridge vi troverete la prima foto con le modifiche appena apportate

    Br imp 03

    Ora dobbiamo copiare queste modifiche a tutte le altre fotografie;
    selezioniamo la prima foto e con il tasto destro del mouse –> Impostazioni di sviluppo –> Copia impostazioni

    br imp 04

    Selezioniamo ora tutte le fotografie che vogliamo utilizzare in DSS e con la selezione attiva tasto destro del mouse –> Impostazioni di sviluppo –> Incolla impostazioni

    Br imp 05

    Ora avrete tutte le fotografie con la modifica del profilo colore e correzione obbiettivo.

    Br imp 06

Deep Sky Stacking (DSS)

Si tratta di un software free che vi consente di fare lo stacking delle vostre fotografie per ottene il file “intermedio” da dove poi post-produrre successivamente in Photoshop.
Potete scaricarlo gratuitamente qui.

La procedura di stacking (e quindi come usare DSS) viene descritta nella sezione “Workflow: Stacking e Photoshop“.

Adobe Photoshop

L´ultimo software della sezione Workflow: Software e loro configurazione e` Photoshop; penso che il software non abbia bisogno di presentazioni; lo potete ottenere nel “piano fotografia” di Adobe.

Vediamo ora come configurare l´area di lavoro (Workspace).

  1. Creare l´area di lavoro
    Apriamo il programma e nella barra di menu´in alto Finestra –> Area di lavoro — > Crea nuova area di lavoro

    PS conf 01
  2. Pannelli necessari
    Sempre dal menu´”Finestra” selezioniamo i pannelli da aprire che sono:
    Azioni – Canali – Info – Istogramma – Livelli – Propieta´- Storia

    PS conf 02

  3. Configurazione dei Pannelli
    Nel pannello Livelli clicchiamo sulle tre linee orizzontali –> Opzioni pannello Livelli e impostiamo la miniatura grande

    PS conf 03
    Diamo ok e andiamo in Modifica –> Preferenze –> Prestazioni e qui impostiamo “Stati storia” a 50 (questo ci permettera´di tornare indietro di molti step durante la fase di Post-produzione).

    PS conf 04

  4. Estensione Astro Panel
    Si tratta di un´ estensione di Photoshop (a pagamento) che, soprattutto per chi e´alle prime armi nella post-produzione in Astrofotgrafia,
    puo´aiutare moltissimo. Ovviamente e´ facoltativa e non obbligatoria da avere.
    Per chi fosse interessato, puo´ trovare tutte le info qui.
    Per attivare l´estensione Finestra –> Estensioni –> Astro Panel

    PS conf 05

La vostra area di lavoro dovrebbe essere ora identica o simile a questa

PS conf 06

Ora andando nel menu´ dello spazio di lavoro troverete quello appena creato ed eventualmente altri creati in precedenza e potrete passare da uno all´altro ritrovando le impostazioni salvate.

PS conf 07

Torna al menu´principale

Pin It on Pinterest

Share This